Irlanda del Nord. Un enigma chiamato New Ira

La  New Ira torna a dominare le prime  pagine  all’indomani dell’ omicidio della giornalista Lyra  Mc Kee,  a  Derry nella notte di  Venerdi Santo. Si tratta  di un gruppo di  di sbandati reduci dallo scioglimento dell’Ira ufficiale.  O  della  nuova onda di un terrorismo di ritorno?

di Giulia Caruso-

 

Un unico colpo sparato da un ragazzo incappucciato  ha ucciso  Lyra  sulla scena dei disordini scoppiati nella notte del 19 aprile 2019, a Creggan ( Derry).  A fare da eco, la dichiarazione del capo della Polizia dell’Irlanda del Nord, Mark Hamilton che definiva  il delitto un  chiaro atto di terrorismo. Mentre le agenzie battevano titoli e le immagini della tragedia diventavano virali su socialmedia e tv, ricompariva la sigla New  Ira come possibile mandante del  delitto.  Unico indizio in questa direzione, un comunicato di Saoradh gruppo  dell’area dei cosiddetti Dissident Republicans,  che  bollava la presenza massiccia delle “forze della Corona”  e  affermava che l’attentatore “fosse sul luogo  del delitto per difendere la popolazione dall’azione arbitraria delle forze dell’ordine.”

https://ansionnachfionn.com/2012/07/26/a-new-ira/

Il comunicato di Saroadh è lontano dal costituire prova concreta di una qualsiasi rivendicazione da parte di gruppi armati organizzati , tali da supportare la tesi, presa frettolosamente in prestito da parte di molti media, anche italiani, di un possibile ritorno del terrorismo su larga scala, come al tempo dei Troubles. Per capire di più bisogna avere un’idea dei luoghi e dellc circostanze  in cui, e da cui è scaturita la tragedia. Creggan è un quartiere a forte presenza cattolica e repubblicana, con altissimo tasso di disoccupazione , a margine della zona storica dello Bogside, teatro della Bloody Sunday del 1972. Un’ area su cui, in tempi duri di Brexit, grava ancora di più la minaccia di un futuro incerto. E dove la paura del riaccendersi di nuovi conflitti, inevitabili, in caso dell’istituzione di  un confine tra l’Ulster e l’Eire, ha rafforzato la presenza delle forze di polizia qui come in tutte le comunità  nazionaliste dell’Irlanda del Nord.  Presenza  che negli ultimi tempi si è fatta sentire piuttosto pesantemente con perquisizioni a tappeto e controlli sempre più serrati, soprattutto nei confronti della popolazione più giovane.

 Bisogna partire dalla cosiddetta   area dei Dissidents Repubblicans, ovvero tutte quelle formazioni politiche che non si riconoscevano nell’accordo di pace del 1998, il  Good Friday Agreement. Un’ area eterogenea e magmatica in cui  sono  confluiti gli irriducibili che si erano rifiutati di consegnare le armi dopo il cessate il fuoco  dell Ira del 2005, che sanciva ufficialmente la fine della lotta armata nelle sei contee dell’Ulster  ancora sotto la giurisdizione inglese. All’epoca circolavano  alcune sigle,  Cira ( Continuity Ira), Rira (Real Ira), quest’ultima responsabile dell’attacco alla base di Massarene Barrack in cui morirono due militari britannici di stanza in irlanda del Nord ( 2009).  Piccole unità territoriali, spesso  di quartiere, spesso disgregate, senza una direzione strategica. Molte  impegnate in spedizioni punitive  contro spacciatori o informatori della polizia.In questo scenario, nel 2012, compare la sigla New Ira all’indomani   dell’ omicidio della guardia  carceraria  David Black  e nel 2016 ,dell’agente Adrian Ismay

         L’ autobomba a Derry nel gennaio  di quest’anno a Derry

 

Dopo quasi tre anni di silenzio, la New Ira torna  a far parlare di sè, nel gennaio 2019, con l ‘esplosione di un’autobomba, per fortuna senza vittime, davanti al tribunale di  Derry.  E infine con l’omicidio di Derry , per mano di un ragazzo di quartiere. Fonti molto vicine agli ambienti dei Dissident Repubblicans, dicono  che la sigla New Ira non esiste. E che sia un’ invenzione dalla polizia, subito raccolta dai media.  Stiamo parlando di una zona d’ombra, dove l’ unica certezza sono le azioni che, fino a quella notte di venerdì, appaiono a puro  scopo  intimidatorio. Occasionali e senza un obiettivo preciso. Così, alla cieca. Come il colpo che ha messo fine alla vita di Lyra.

.

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinFacebooktwittergoogle_pluslinkedin