In memoria di tutte le vittime

31 OTTOBRE 2015 – UN AEREO RUSSO PRECIPITA SUL  SINAI – 224 MORTI.  
L’Airbus 321 della compagnia Kogalymavia, decollato da Sharm el-Sheikh direzione San Pietroburgo, è stato fatto saltare in aria da una bomba.La mente, il leader egiziano dell’Isis, Abu Osama al-Masri.

Candele e fiori a San Pietroburgo per commemorare le vittime del disastro aereo. REUTERS/Peter Kovalev

Candele e fiori a San Pietroburgo per commemorare le vittime del disastro aereo. REUTERS/Peter Kovalev

 

12 NOVEMBRE 2015-BEIRUT, DOPPIO ATTENTATO SUICIDA NEL QUARTIERE SCIITA- 43 MORTI 239 FERITI.
Il più sanguinoso attentato compiuto dall’Isis in Libano. La bomba è esplosa in una affollata strada commerciale nel quartiere di Bourj al-Barajne.

Strage a Beirut, attacco kamikaze dell'Isis. ©LaPresse/Reuters

Strage a Beirut, attacco kamikaze dell’Isis. ©LaPresse/Reuters

13 NOVEMBRE 2015-PARIGI SOTTO ATTACCO- ALMENO 129 VITTIME E 352 FERITI, MOLTI GRAVI.
Il commando dell’Isis pare fosse formato da 7 persone

La vetrina del Carillon Bar a Parigi. Dei fiori nei fori delle pallottole dei terroristi (foto http://www.lettera43.it/)

La vetrina del Carillon Bar a Parigi. Dei fiori nei fori delle pallottole dei terroristi (foto http://www.lettera43.it/)

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinFacebooktwittergoogle_pluslinkedin