Il galateo dell’ombrellone

 GIOVA SEMPRE RIPASSARE UN PO’ DI REGOLE DI CIVILE CONVIVENZA

– di Sante Galante –

 

Al mare come in montagna, in campeggio come in albergo, le piccole buone maniere non devono mai mancare. Ne va dell’onore e, secondo un’antica leggenda, pure della macchina nuova…

 

Messaggio riservato a tutti coloro in partenza per le ferie: questa estate volete essere fulgidi esempi di stile o esportatori del brand caro ai primi film di Verdone? Se tifate Sante Galante e non Manuel Fantoni – cui va comunque la mia simpatia – mi permetto allora qualche suggerimento in amicizia. Come sempre, liberi di accettarlo oppure accusarmi di elitarismo e, visto il gran caldo in atto, augurarmi una lenta e sublime disidratazione accompagnata da un baciamano di medusa.

 

d8bc8e4e3aCarlo Verdone alias Manuel Fantoni nel film “Borotalco” (immagine da www. film.it)

 

Qualsiasi sia la Vostra destinazione, quasi impossibile arrivare a meta senza una sosta per un caffè o una Rustichella in autogrill. Il primo input è quello di rispettare sempre il proprio turno, senza infilarvi tra le gambe di chi vi precede – o spedire i figli in avanscoperta – e sorridere a chi, dietro il bancone, è sommerso di sudore e scontrini puntati sul grugno. A scanso di equivoci, il 99,9% degli autogrill è dotato di telecamere e metal detector: meglio quindi la coda alla cassa che la lenta attesa della Pantera.

 

Se siete tipi da spiaggia, tutto addominali, tatuaggi e infradito, mettere in mostra anche un po’ di galanteria renderà perfetto il Vostro standing. Sotto l’ombrellone – specie in stabilimenti balneari – la prima regola è il divieto di bivacco. Mangiate e bevete quel che volete – soprattutto frutta e verdura, consiglierebbe un dietologo – ma non invadete lo spazio dei vicini con piatti unti, cartacce volanti, sedie ribaltate e le ultime news sugli improbabili nomi dei figli di Vips. Una volta a stomaco pieno volete farvi una sigaretta? Chiedete sempre al dirimpettaio se ciò lo infastidisca e non lasciate il mozzicone moribondo sulla sabbia: un vero Vip (o un buon padre di famiglia) non lo farebbe. In spiaggia libera, ricordatevi anche che il pallone è bello e salutare se non arriva in faccia ai bagnanti e che il cane è il miglior amico dell’uomo…salvo quando lascia le deiezioni sul bagnasciuga.

 

1409988269-sigarette mozziconi sulla spiaggia (da www.ilgiornale.it)

 

Se, come me, preferite il fresco dell’alta montagna, vi prego in ginocchio di rispettare sempre boschi, prati e parchi naturali, non mettendo a rischio la propria vita e quella altrui e non danneggiando la flora con rifiuti e sigarette mezze accese. Tra noi montanari altoatesini gira da anni una leggenda: alcuni maleducati pare abbian trovato la macchina nuova levigata a modo da Terence Hill in sella a un cavallo alato. Vero o no, meglio non rischiare. Auto e incendi boschivi.

 

sostenitori.infoTerence Hill nella fiction “Un passo dal cielo” (foto da www.sostenitori.info)

 

Importante anche le buone maniere nelle dimore estive. Se avete scelto il giovanil campeggio, abbiate rispetto degli spazi comuni: siano questi le piazzole da condividere, i bagni da tener puliti e le docce da frequentare con velocità non casalinga. In albergo, mostrate invece stile presentandovi a colazione vestiti non come a un rave party e lasciando il tavolo non come dopo…un rave party. Appunto.

 

Mare, montagna o capitali europee che sia, ricordatevi sempre il buon uso del cellulare in pubblico (leggi il mio articolo precedente) e non lasciate che i Vostri figli imbocchino l’oscuro percorso dell’anarchia mormorando: “Embè…io sono in vacanza”. Anche gli altri lo sono. Un ultimo input: agli anziani fa sempre piacere ricevere una cartolina. Lo so che è demodé, ma dà più soddisfazione di ricevere un sms o una mail. Ciò detto…buona vacanza e alla prossima settimana!

 

alimentazione-in-vacanza-spiaggiafoto da www.donna-in.com

 

L’immagine di copertina è tratta da: www.nonsprecare.it

 

Facebooktwittergoogle_pluslinkedinFacebooktwittergoogle_pluslinkedin